Mangiare a Catania

arancini a Catania

Sopriamo insieme le delizie della tavola calda a Catania

26Gen

La tavola calda, è un elemento immancabile nei bar e nelle rosticcerie di Catania. Una via di mezzo tra lo snack e lo street food, uno spuntino a metà giornata o un pasto leggero come pranzo o cena.

I pezzi di tavola calda sono essenzialmente :

  • Pizzetta:è generalmente tonda piuttosto alta, preparata con il pomodoro, mozzarella olive nere e origano.
pizzetta catanese

pizzetta catanese

  • Arancino: può essere considerato il re della tavola calda siciliana,una divinità di riso fritto ,la sua forma classica a forma di cono rovesciato con il ragù a tocchetti di carne.
arancino

arancino

  • Cartocciata: a forma di fagotto, è cotta al forno, la sua pasta è morbida e alta un po’ simile a quella della brioche,è farcita con prosciutto cotto, mozzarella e pomodoro.
cartocciata

cartocciata

  • Bolognese :è una pizzetta ricoperta da una mezza sfoglia farcita di mozzarella, prosciutto cotto e uovo sodo.
bolognese

bolognese

  • Siciliana: è un calzone fritto o al forno con tuma, tipico formaggio locale senza sale, e acciughe salate e infine Bomba, Sfoglia, e Cipollina.

La colazione preferita dai catanesi :granita e brioches

24Gen

La tipica colazione catanese era ed è la granita:di limone, alle mandorle, al cioccolato, al pistacchio, ai gelsi.

Granita di gelsi

Granita di gelsi con brioches

Tradizionalmente andava accompagnata da pane fresco e croccante ma, nel tempo è stato sostituito dalla tipica brioscia siciliana preparata con pasta lievitata all’uovo e dalla forma a base semisferica sormontata da una pallina (chiamata tappu).

Ogni bar presenta le proprie specialità in fatto di granita, alcuni offrono un ottima granita con le mandorle tostate, altri quella al pistacchio, altri ancora sono specializzati in granite alla frutta, come ad esempio di gelsi.

Non meno prelibate sono le altre specialità da colazione cornetti, treccine, iris, panzerotti, graffe fritte ricoperte di zucchero, raviole di ricotta.

Pescheria Catania

Pescheria e Fera ‘o luni: mercati storici catanesi

23Gen

A Catania parlare di cucina è d’obbligo, mangiare diventa un momento per celebrare i sensi.

Una cucina esuberante, barocca, controversa.

L’approccio consigliato, per chi vuole conoscere la città, sarebbe quello di dare una sbirciatina ai mercati storici della città : la Pescheria e, a Fera ‘o luni a Piazza Carlo Alberto.

prodotti mercato pescheria

prodotti mercato pescheria

Si rimarrà sedotti dalla straordinaria abbondanza di cibo, dall’ottima qualità e anche dai prezzi particolarmente accessibili.

Prodotti tipici

Prodotti tipici

Tutto appare unico, dall’aglio all’origano, dalle montagne di verdura di campagna esposte sule bancarelle alla grande varietà di frutta, sopratutto agrumi. Accanto al Duomo ,costeggiando la fontana dell’ Amenano, chiamata dai catanesi “l’acqua o linzolu”,il viaggiatore potrà visitare la Pescheria, tempio sacro del pesce. Le bancarelle traboccanti di ghiaccio espongono tonno e pesce spada, sarde argentee,alici e sfavillanti spatole.Si cucinano in mille modi,arrostiti e conditi con il salmoriglio, fritti o sfumati in agrodolce, con aceto e zucchero , per raggiungere un delicato equilibrio tra dolce e salato.

fontana Amenano